Print Friendly, PDF & Email

Prevenire e trattare l’alopecia androgenetica

Questa pagina intende fornire una visione globale sui problemi dei capelli.

Tipo più comune di caduta dei capelli, l’alopecia androgenetica è spesso vista come un handicap estetico difficile da affrontare. Per evitare la calvizie, adottare buone abitudini di prevenzione e agire rapidamente se si nota che i capelli iniziano a cadere.

Prevenire

I trattamenti quotidiani che si applicano sui capelli sono essenziali per limitare il rischio di vedere comparire un’alopecia e per avere una capigliatura in piena salute. Prestare particolare attenzione nel caso in cui vi fossero in famiglia episodi di calvizie o di alopecia.
• Adottare un’alimentazione equilibrata, facendo attenzione in particolar modo al vostro apporto proteico, di ferro, zinco, magnesio e vitamine, nutrimenti essenziali per i capelli.

• Evitare il fumo poiché il tabacco aumenta significativamente il rischio di aggravare una alopecia androgenetica esistente.

• Limitare le acconciature troppo aggressive per i capelli: le pettinature troppo strette (chignon, trecce…), colorazioni chimiche, piastre liscianti, asciugacapelli troppo caldo…

• Proteggere i capelli dal sole, poiché i raggi UV li indeboliscono e possono favorirne la caduta.

• Ove possibile, evitare le fonti di stress che possono aggravare notevolmente la caduta dei capelli.

• Massaggiare regolarmente il cuoio capelluto per attivare la circolazione sanguigna: migliorerà anche l’apporto di nutrienti essenziali verso la radice dei capelli.

• Ripetere più volte l’anno delle cure con integratori alimentari fortificanti per i capelli.

Trattare l'alopecia conclamata

Non aspettare di essere completamente calvi per reagire: infatti, i trattamenti sono più efficaci se iniziati precocemente e continuati con regolarità. Consultare il dermatologo ai primi segni. Egli stabilirà la causa della caduta dei capelli grazie all’esame clinico, agli esami del sangue e/o a un tricogramma, l’analisi approfondita del capello. Egli stabilirà poi il trattamento adatto: trattamento locale, con farmaci per via orali o, ancora, trapianto di capelli nei casi più gravi.
Incontri regolari consentono di seguire l’andamento del trattamento e la tolleranza ai farmaci. L’arresto della caduta si manifesta in genere dopo 2-3 mesi dal trattamento e i capelli ricrescono in un periodo successivo. La ricrescita si stabilizza e raggiunge il suo massimo qualche mese dopo. Tuttavia, non esiste oggi un trattamento definitivo per l’alopecia: le prescrizioni devono essere sempre ripetute per mantenere i progressi ottenuti nel tempo.
Da soli o associati a trattamenti medici, anche le terapie dermatologiche (shampoo e lozioni) e gli integratori alimentari contribuiscono a bloccare la caduta dei capelli: parlane con il tuo farmacista.