Print Friendly, PDF & Email

La struttura dei capelli

Costituiti da circa il 95% di cheratina, i nostri capelli possiedono una struttura complessa formata da strati sovrapposti. La parte visibile, di cui apprezziamo la brillantezza e la morbidezza, è biologicamente morta: è a livello della radice, inserita nel cuoio capelluto, che si trova la parte vitale del capello.

Come le unghie e i peli, i capelli sono composti principalmente da cheratina, una sostanza proteica dura e fibrosa. Una capigliatura normale ha da 120.000 a 150.000 capelli, cioè circa 250 capelli per cm2 di cuoio capelluto, di diametro medio da 50 a 100 micrometri.
Il capello è composto da due parti: la radice e lo stelo.

La radice o bulbo pilifero

Parte viva del capello, è inserita in un follicolo pilifero a 4 mm circa sotto il cuoio capelluto. È formata da diverse zone, tutte essenziali alla vita del capello:
La papilla dermica: irrigata da un piccolo capillare sanguigno, apporta al capello tutti i nutrienti di cui ha bisogno. È anche il “cervello” del capello: è responsabile della produzione di diverse cellule capillari che si svolge poi nella matrice.

La matrice: i cheratinociti, le cellule principali del capello, si moltiplicano e si caricano di cheratina proprio nella matrice. La matrice ospita anche i melanociti che producono i pigmenti che colorano i capelli (melanina).

La guaina epiteliale: divisa in due strati (guaina epiteliale interna ed esterna), serve a mantenere e guidare lo stelo del capello in formazione, ancora morbido a questo stadio.

La ghiandola sebacea: situata sotto la pelle in prossimità del cuoio capelluto, vicino al follicolo pilifero, secerne sebo. Questa sostanza indispensabile alla buona salute dei capelli, li protegge, li nutre e assicura loro morbidezza e brillantezza.

Lo stelo

Parte visibile del capello, lo stelo è biologicamente morto: è, infatti, formato da cellule morte piene di cheratina. È formato da tre strati concentrici:
Il midollo, sostanza molle situata nel cuore dello stelo, costituito da cellule agglomerate senza nucleo.

La corteccia, che avvolge il midollo rappresenta dall’80 al 90% del peso del capello. È formata da due tipi di fibre di cheratina, orizzontali e verticali, che conferiscono al capello la sua morbidezza e la sua solidità. Nella corteccia si trovano anche i pigmenti di melanina che donano il colore al capello.

La cuticola, lo strato più esterno del capello, formato da scaglie incolori di cheratina poggiate le une sulle altre come le tegole su un tetto, tenute insieme da un cemento intercellulare ricco di lipidi. Molto sottile, la cuticola ha il compito di proteggere la corteccia: è questa parte che subisce tutte le aggressioni quotidiane (acqua, sporcizia, sole, vento…). La consistenza e la brillantezza dei capelli dipendono direttamente dal suo stato: è dunque importante prendersene cura.