Print Friendly, PDF & Email

Le unghie rovinate

Quando sono in piena salute, le unghie sono lisce, dure, rosa e brillanti. Ma una serie di fattori possono comportare un’alterazione della loro composizione, del colore e/o del rilievo: aggressioni della vita quotidiana, invecchiamento naturale, carenze alimentari, problemi di salute…

Ogni giorno, le nostre unghie sono sottoposte a numerose aggressioni che portano alla disidratazione: lavarsi le mani ripetutamente, traumi, freddo, sole… Seccandosi, diventano quindi fragili e deboli.

Con l’età, le nostre unghie diventano naturalmente più fragili: oltre i 60 anni, crescono meno velocemente e sono spesso secche, fragili e spente.
L’alimentazione gioca anche un ruolo importante nella salute delle unghie: la carenza di determinati nutrimenti (proteine, oligoelementi e vitamine) ha spesso come conseguenza unghie deboli, fragili, striate, pallide o ingiallite.

Infine, a tutte le età, alcuni problemi di salute possono avere ripercussioni sulle unghie:

• Le unghie striate possono essere legate a ipotiroidismo o ad anemia.

• Le unghie pallide o ingiallite o bluastre sono segno di cattiva circolazione.

• Le unghie fragili, deboli o sfaldate sono spesso legate a carenze alimentari o a problemi ormonali.

• Le unghie ingiallite possono essere dovute all’uso di sigarette o all’uso continuato di smalti colorati ma anche a un’iperglicemia o a determinati trattamenti (soprattutto la chemioterapia).

• Macchie bianco-giallastre, in particolare sull’alluce, possono essere segno di micosi delle unghie. In questi casi, si osserva anche un ispessimento dell’unghia, che diventa friabile e una modifica progressiva del colore: diventa poco a poco marrone, verde o gialla. Consultate un dermatologo se notate uno di questi segni.

• Una macchia o una banda nera sull’unghia è spesso segno di ematoma legato a un trauma, ma può anche trattarsi di un melanoma: è importante quindi consultare velocemente un dermatologo.

Al contrario, diversamente da quanto si crede, le piccole macchie bianche che compaiono talvolta sulle unghie non sono segno di una carenza di calcio: generalmente sono legate a traumi.